Riso Carnaroli Classico

Riso superfino che occupa insieme al Vialone Nano i livelli qualitativi più alti della produzione italiana. La sua nascita risale al 1945 come frutto dell’incrocio tra il Vialone ed il Lencino.  L’amido del Carnaroli ha una composizione particolare, molto ricca di amilosio, che rende i chicchi decisamente consistenti durante tutte le fasi di cottura. La sua eccezionale tenuta alla cottura e la capacità di aumentare di volume assorbendo liquidi aromi, profumi e condimenti è, insieme al Vialone Nano, assolutamente superiore a qualsiasi altra varietà di riso. Per le sue qualità è ormai considerato da chef ed appassionati il “Re dei risi”. Ideale per i risotti più raffinati e ben sgranati, ma anche per le insalate di riso e tutte le preparazioni dell’alta gastronomia anche per il bell’aspetto dei chicchi.

La sua versatilità e ottima tenuta in cottura sono ottenute grazie ad una lavorazione artigianale con macchinari in pietra, che, essendo rigorosamente regolati e controllati a mano, consentono di effettuare una lavorazione molto delicata. Il chicco, infatti, non è sottoposto né a stress termico né ad una pilatura troppo invasiva, rimanendo quindi decisamente più scuro rispetto agli altri risi in commercio e mantenendo tutte le proprie caratteristiche organolettiche e nutrizionali naturalmente inalterate.

La Tenuta Castello è entrata a far parte della lista dei produttori di Carnaroli Classico (filiera costituita e controllata dall’Ente Nazionale Risi), garanzia di qualità e purezza varietale. Il termine “Classico“, infatti, sta ad indicare che il riso in questione è 100% Carnaroli, senza tagli o miscele con varietà molto simili, che, pur essendo consentite dalla normativa, andrebbero ad intaccare la qualità del nostro riso.

Per questo motivo, tutto il nostro Carnaroli deriva da sementi certificate ENSE (Ente Nezionele Sementi Elette) (L.E14556-4-11 CTR1718V0401000326).

×